Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sul pulsante.

Montesano su Cocteau: martedì 11/4 sesto incontro dei Magnifici Sette

jean cocteau

Martedì 11 aprile 2017, alle 18.30 presso Healthy Book Area, a Napoli, in Via Merliani 118, primo piano (mappasi terrà il sesto incontro della quinta edizione de I Magnifici Sette, il ciclo di sette lezioni magistrali sull'arte dello scrivere (e del leggere) per sette grandi classici della letteratura tenuto da Giuseppe Montesano.

Protagonista di questa lezione, che ha per titolo "Siamo tutti ragazzi terribili", è lo scrittore, poeta e commediografo francese Jean Cocteau.

"Essere dotato vuol dire perdersi... La mia salvezza fu di sviarmi così decisamente da non poter aver più alcun dubbio... Non so né leggere né scrivere. (...) Ma ho anch'io il mio metodo. E consiste nell'essere rapido, duro, economo di vocaboli, nel non mettere in rima la prosa, nel prendere a lungo la mira senza uno stile di tiro, e nel far centro costi quel che costi...".

Così scrive Jean Cocteau in un piccolo manuale di scrittura ante litteram, La difficoltà di essere, elogiando il ritmo della scrittura.
Un ritmo che, scrive Giuseppe Montesano in Lettori selvaggi (Giunti 2016), raggiungerà solo ne I ragazzi terribili, romanzo del1929, "... storia d'amore tra fratelli che è una delle più belle storie d'amore selvaggio e assoluto mai scritte: pagine che bruciano nel sogno e rapide lambiscono i sensi, nella passione che solo la giovinezza al culmine di ciò che vorrebbe essere illumina: pagine che non finiscono, ma si tagliano e si spezzano, di colpo: nel mistero tragico e sciocco che benedice l'eccesso...".

Questa lezione si tiene, come tutte quelle di questo ciclo, nell'ambito dei nostri laboratori annuali di scrittura, ma è aperta anche ai non iscritti, con un contributo per singola lezione o per le sette lezioni totali (vedi alla voce Costi e Iscrizioni).

Giuseppe Montesano
Giuseppe Montesano(Napoli 1959) Ha scritto i romanzi Nel corpo di Napoli, Mondadori, 1999, Superpremio Vittorini, Premio Napoli, finalista Premio Strega; A capofitto, 1996 e Mondadori, 2000; Di questa vita menzognera, 2003, Feltrinelli, Premio Selezione Campiello, Premio Viareggio; Magic People, 2005, Feltrinelli. Ha tradotto autori francesi, tra cui La Fontaine, Gautier, Flaubert, Villiers de l’Isle-Adam, e per i Meridiani Mondadori ha curato e tradotto le Opere di Baudelaire, 1996, Premio Prezzolini-Lugano, e ha curato le Opere di Ottiero Ottieri, 2009, Meridiani Mondadori. Il suo ultimo libro è Il ribelle in guanti rosa. Charles Baudelaire, Mondadori, Premio Vittorini.Per il teatro ha scritto un radiodramma per la Rai, curato la drammaturgia di “Magic People Show”, spettacolo andato in scena tra l’altro al Piccolo di Milano e al Teatro Nazionale di Madrid. Ha anche scritto per lo spettacolo “Servillo dice Napoli”, e ha tradotto il “Lélio” di Berlioz per Toni Servillo al San Carlo di Napoli. Collabora a “Il Mattino” e a “Il Messaggero”, e scrive per “L’Unità”.
Gli incontri successivi:

Martedì 9 maggio 2017
Michail Saltykov-Ščedrin I signori Golovlëv
Le famigie sono orribili

 

Tutte le News

Copyright © 1993 - 2016 Associazione Culturale Aldebaran Park - Lalineascritta Laboratori di Scrittura
Sede legale: via Caravaggio, 30 - 80126 Napoli | Codice Fiscale 94141660632

Le Opinioni e i Contenuti all'interno de lalineascritta.it esprimono esclusivamente il parere dei rispettivi autori.