quinto incontro, 23 novembre 2023

Lalineascritta Laboratori di Scrittura
presenta

STRANE COPPIE 2023 | 15ma edizione

Sesto incontro
 

giovedì 23 novembre 2023  

MUSAP - Museo Artistico Politecnico | Napoli
ore 18.00
Piazza Trieste e Trento, 48

SCRIVERE DAL SUD AMERICA
Clarice Lispector & Amparo Dávila

con Giuseppe Montesano e José Vicente Quirante Rives
coordina Antonella Cilento

letture di Gea Martire
musica di Paolo Coletta

Il quinto incontro di Strane Coppie Scrivere dal mondo: donne, visioni, guerra, è fra i più attesi e fra i più importanti della quindicesima edizione: per Lalineascritta, innanzitutto, perché ospita Giuseppe Montesano e José Vicente Quirante Rives, entrambi protagonisti della storia della manifestazione e dell’associazione da oltre un decennio. È con loro, infatti, che Strane Coppie è nato, con la presenza prestigiosa di Giuseppe Montesano, recentemente candidato off al premio Nobel dalla rivista MicroMega, e con il supporto di José Vicente Quirante Rives che negli anni in cui è stato direttore dell’Instituto Cervantes ha voluto e sostenuto l’interazione fra istituti di cultura che ha dato il via a Strane Coppie come evento pubblico e, anche dopo aver lasciato l’incarico napoletano, non ha mai smesso di spalleggiare e sostenere l’ iniziativa. Due napoletani eccellenti, insomma, che con la loro amicizia simboleggiano la fusione fra la nostra città e la Spagna, sigillata anche dalla nomina a cittadino onorario di Quirante Rives avvenuta nel 2020.

Non potevano dunque che essere loro a raccontare per il pubblico di Strane Coppie l’incrocio fra due maestre sudamericane della letteratura, che in anni recenti il pubblico italiano ha potuto iniziare a conoscere, ovvero Clarice Lispector e Amparo Dávila.

Ucraina ma brasiliana d’azione, Clarice Lispector è forse la più grande erede di Virginia Woolf. Gli allievi de Lalineascritta l’hanno incontrata la prima volta proprio in una lezione magistrale di Giuseppe Montesano nel lontano 2017, quando Adelphi ha iniziato una ripubblicazione della sua opera, in precedenza seguita da Feltrinelli. Di Clarice Lispector Adelphi ha ripubblicato Vicino al cuore selvaggio, capolavoro giovanile per il quale venne paragonata a Woolf e Joyce, tradotto per la prima volta Acqua viva, Un soffio di vita, Il lampadario (romanzo finito a Napoli durante la seconda guerra mondiale).
Amparo Dávila, messicana, è una maga del racconto breve: Safarà edizioni ha tradotto e stampato per la prima volta nel nostro paese L’ospite e altri racconti e Morte nel bosco e altri racconti: maestra del fantastico messicano, è il punto di riferimento per intere generazioni di scrittrici e scrittori.

Il Sud America è donna: la sua letteratura si esprime in grandi maestre già note, come Silvina Ocampo, e in queste due fate dell’inconscio e del fantastico. Visioni e corpi sono al centro di questa serata molto speciale dove il fantasma della guerra aleggia, presente nelle biografie delle due autrici: Lispector segue il marito diplomatico nell’Italia bombardata, Dávila scrive e a lungo vive nel Messico antifemminista: entrambe narrano, in forme e stili assai diversi, l’inquietudine dell’esperienza. Invenzione, immaginazione, biografia: tutto è sogno, tutto è parola che genera visione.

Giuseppe Montesano

Giuseppe Montesano
{snippet bio_Montesano}
 

José Vicente Quirante Rives

Jose Vicente Quirante Rives

Scrittore e poeta, ha studiato diritto e filosofia, ha lavorato come avvocato, ha fondato la casa editrice Parténope, specializzata nella narrativa del sud Italia, è stato amatissimo direttore dell’Instituto Cervantes a Napoli ed è autore di varie opere tra le quali spiccano i due volumi dedicati ai rapporti culturali ed artistici tra la Spagna e Napoli: Napoli spagnola in dieci passeggiate tra strade, palazzi, monumenti e chiese (Grimaldi), Viaggio napoletano in Spagna (Tullio Pironti). Fra i suoi titoli ricordiamo anche L'Averno e il cielo. Napoli nella letteratura spagnola e ispanoamericana (Dante & Descartes), Elogio del caffè al bar (Tullio Pironti), Ramón. Scritti napoletani di Ramón Gómez de la Serna (Dante & Descartes) e le poesie Vesuvi (Grimaldi). Il suo primo romanzo, Ombra e rivoluzione, apparso per i tipi di Colonnese è una finissima ricostruzione della vita di Domenico Cirillo, scienziato e martire della rivoluzione napoletana del 1799. I suoi libri, editi in Spagna da Confluencias, includono anche Un viaje sentimental al Jerez. In questi giorni in libreria è anche la ristampa edita da Grimaldi di Via Toledo, un classico dello scrittore e studioso Gino Doria, di cui Quirante Rives firma l’introduzione. Il 25 settembre del 2020 è stato insignito della cittadinanza onoraria della città di Napoli, diventando così il primo spagnolo a ricevere tale onorificenza.

 

 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Gea Martire

Gea Martire
{snippet bio_Martire}
 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 
 
 
-------------------
 
Ufficio stampa: 

Serena Talento
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
349.2648857

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newletter

Ricevi nella tua casella email tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività, corsi, eventi, appuntamenti.

mappa black

Lalineascritta ha la sua sede a Napoli (Vomero), in Via Kerbaker 23, all'interno della Galleria Vanvitelli (accanto a Unieuro) , al piano ammezzato.

E' a 50 metri dalla Metropolitana Linea 1 (fermata Piazza Vanvitelli) e da tutte le funicolari: Centrale, Montesanto e Chiaia.