Il programma dettagliato degli incontri letterari del festival.

 

17 settembre sabato

 

Strane Coppie
ore 11-12
Sala Maria Lorenza Longo

LA MUSICA DEL SOGNO
Puccini & librettisti, ovvero Giacosa e Illica, Praga, Adami…

con Marta Morazzoni e Paolo Coletta | coordina Antonella Cilento | letture di Fabio Cocifoglia, musica Paolo Coletta

 

Questo primo incontro di Strane Coppie in festival 2022 riguarderà la straordinaria e immortale musica di Giacomo Puccini e la scrittura dei suoi librettisti, da Marco Praga a Giuseppe Giacosa, da Luigi Illica a Giuseppe Adami, fini co-autori di capolavori del viaggio esotico/fantastico, che abita l’immaginazione fin de siècle sulla soglia dell’incontro con il Giappone e l’Asia: da Madama Butterfly a Turandot, la storia di capolavori immortali e sempre amati e i retroscena della composizione. Come si passa dalla parola alla musica e come la musica chiede alla parola di raccontare? Un incontro di pregio che segue l’edizione 2021 di Strane Coppie, tutta dedicata al rapporto fra letteratura e musica, dove già si raccontò di Mozart e Da Ponte. Tornano alcuni dei protagonisti dello scorso incontro, la voce straordinaria di Marta Morazzoni, scrittrice finissima, due volte Premio Campiello e Premio Campiello alla carriera, e Paolo Coletta, compositore, direttore d’orchestra, regista, drammaturgo e attore.

Gli ospiti

Marta Morazzoni

Marta Morazzoni
{snippet bio_Morazzoni}
 

{snippet alias=""bio22_Coletta"}

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Fabio Cocifoglia

nome
Attore, regista, docente formatore, si è formato all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma nel 1993, presso la scuola di movimento con N. Karpove J. Lecoq, la Scuola di drammaturgia e racconto con Francesco Silvestri e Laura Curino e la Scuola sulla voce con Kristin Linklater.
Si è specializzato in tecniche vocali con Kristin Linklater (Columbia University), in  biomeccanica con NicolaiKarpov, nel metodo Strasberg con Enzo Sulini, nelle macchine e scena con Jaques Lecoq e Remondi e Caporossi.
Ha preso parte come attore a numerosi spettacoli sotto la direzione di M. Ferrero, G. Mauri, L. Salveti, R. Graziosi, M. Bernardi, M. Lucchesi, M. Farau, A. Fabrizi. È stato socio fondatore e co-direttore artistico della compagnia “Rossotiziano”, co-autore e co-regista degli spettacoli “Trilogia della Scienza” sugli scienziati atomici del ‘900.
Come attore ha preso parte a fiction, produzioni televisive e radiofoniche della RAI. È autore e regista di spettacoli di carattere popolare. Cura laboratori, rassegne e seminari in collaborazione con gli enti regionali e i parchi letterari. 
Con LE NUVOLE, dal 1999 lavora con continuità come autore, regista, formatore e attore.
 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 

 

17 settembre sabato

 

Strane Coppie
ore 18-19
Sala Maria Lorenza Longo

VISIONI
Massimo Bontempelli & E.T.A. Hoffmann

con Giuseppe Montesano e Marinella Mascia Galateria | coordina Antonella Cilento

letture di Orlando Cinque, musica Francesco D'Errico

 

Il secondo appuntamento di Strane Coppie in festival 2022 si concentrerà sul viaggio fantastico, allucinato e soprannaturale, del realismo magico di un grande classico del Novecento italiano ingiustamente dimenticato, Massimo Bontempelli, in questi anni fresco di ristampa per i tipi della casa editrice milanese Utopia. Letteraria Europea, messo a confronto con un grande classico della letteratura tedesca, E. T. A. Hoffmann.
Anche in questo caso, come nel precedente incontro, letteratura e musica s’incontreranno: pochi ricordano, infatti, che tanto Bontempelli quanto Hoffmann furono compositori, oltre che scrittori e, nel caso di Bontempelli, anche drammaturgo e compositore di musiche per la scena.
Poligrafo inesauribile, Bontempelli fu dunque romanziere, drammaturgo per la scena e per la radio, scrisse spesso le colonne sonore dei suoi stessi spettacoli.
Così, Hoffmann, indimenticabile autore de Gli elisir del diavolo, dei Racconti notturni, maestro ispiratore del concetto di perturbante tratteggiato in seguito da Freud, fu anche abilissimo e prolifico compositore, mentre le sue novelle rivivono per sempre nella riformulazione operistica di Jacques Offenbach.
Un incontro dedicato quindi a riscoprire le radici notturne e oniriche della scritturafantastica sulla soglia fra Otto e Novecento ma anche le partiture di Hoffmann e Bontempelli, che ci accompagneranno nei concerti serali della manifestazione.
A raccontarci i due maestri ci saranno Marinella Mascia Galateria, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea a La Sapienza, specialista del romanzo del primo Novecento, curatrice delle opere di Bontempelli e delle attuali ristampe e dell’opera di sua moglie, la scrittrice Paola Masino; Giuseppe Montesano, scrittore, critico e traduttore, fra le più importanti voci della narrativa napoletana a livello europeo, da molti anni amico di Strane Coppie e de Lalineascritta, autore fra l’altro di due libri indispensabili, Lettori selvaggi e Baudelaire è vivo (Giunti).

Gli ospiti

Giuseppe Montesano

Giuseppe Montesano
{snippet bio_Montesano}
 

Marinella Mascia Galateria

Marinella Mascia Galateria
{snippet bio_Mascia}
 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Orlando Cinque

Orlando Cinque
{snippet bio_Cinque}
 

La musica

Francesco D'Errico

Francesco D'Errico
{snippet bio_Derrico}
 

 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 

 

18 settembre domenica

 

Strane Coppie
ore 12-13
Sala Maria Lorenza Longo

FANTASCIENZA E FANTASTICO AL FEMMINILE.
Ursula K. Le Guin & Silvina Ocampo
con Laura Bosio e Giuliana Misserville | coordina Antonella Cilento | letture di Gea Martire, musica di Paolo Coletta

 

Un incontro di Strane Coppie tutto al femminile: dal fantastico al fantasy alla fantascienza, ecco due maestre, l’argentina Silvina Ocampo, scrittrice amatissima da J.L. Borges, che con lei e Adolfo Bioy Casares realizzò la celebre Antologia della letteratura fantastica, autrice di racconti di culto pubblicati per la prima volta in Italia da Italo Calvino, e l’americana Ursula K. Le Guin, vincitrice del Premio Nebula, molte volte adattata in formato cinematografico e recentemente scomparsa. A raccontare Silvina Ocampo interverrà Laura Bosio, scrittrice, finalista Premio Strega, editor. A raccontare Ursula K. Le Guin sarà invece Giuliana Misserville, critica letteraria femminista, cofondatrice della Società Italiana delle Letterate (SIL)  

Gli ospiti

Laura Bosio

Laura Bosio
{snippet bio_Bosio}
 

Giuliana Misserville

Giuliana Misserville
{snippet bio_Misserville}
 

 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Gea Martire

Gea Martire
{snippet bio_Martire}
 

 

La musica

Paolo Coletta

Paolo Coletta

Compositore, regista, drammaturgo e attore, ha collaborato con numerosi artisti internazionali, tra i quali Lindsay Kemp, Antonio Tabucchi e Josè Saramago. È autore di più di novanta musiche di scena e nel maggio del 2009 ha debuttato, in qualità di compositore nella stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Stanislavskij di Mosca con il "Ballet avec chant“ Napoli zompa e vola di Amedeo Amodio, Manlio Santanelli, Paolo Coletta e Simona Marchini. Lavora come regista dal 1995, firmando sedici regie teatrali, ed è autore di numerose drammaturgie originali, adattamenti e riscritture. Dal 2014 è docente a contratto di Interpretazione e scrittura della canzone teatrale presso il laboratorio di alta formazione “Officina Pasolini” della Regione Lazio.

 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 

 

18 settembre domenica

 

Strane Coppie
ore 18-19
Sala Maria Lorenza Longo

SCIENZA, MEMORIA&STORIA. QUATTRO SCRITTORI (Germania, Cile, Bulgaria, Spagna)
Javier Cercas, Daniel Kehlmann, Benjamin Labatut, Georgi Gospodinov
con Demetrio Paolin e Bruno Arpaia | coordina Antonella Cilento | letture di Fabio Cocifoglia, musica di Paolo Coletta
 

Un incontro tutto dedicato a scrittori viventi e autorevoli della letteratura contemporanea internazionale ovvero lo spagnolo Javier Cercas, scrittore, saggista, giornalista, specialista di letteratura non-fiction che in molti suoi romanzi (ricordiamo Soldati a Salamina e Anatomia di un istante) esplora le contraddizioni de la Storia spagnola recente; il tedesco Daniel Kehlmann, autore de La misura del mondo, che narra del matematico Gauss e dell'esploratore Humboldt e il cileno Benjamin Labatut che con Quando abbiamo smesso di capire il mondo esplora il lato oscuro della scienza e della vita dei celebri scienziati, il bulgaro Georgi Gospodinov, di recente insignito anche del premio Strega Europeo: qual è il confine contemporaneo di scienza, memoria e Storia? Quattro scrittori che in anni recenti hanno restituito ai lettori la complessità dei generi letterari con acuta capacità nel fotografare l’incerto e allucinato viaggio del nostro presente.

Gli ospiti

Demetrio Paolin

Demetrio Paolin
{snippet bio_Paolin}
 

Bruno Arpaia

Bruno Arpaia
{snippet bio_Arpaia}
 

 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Fabio Cocifoglia

nome
Attore, regista, docente formatore, si è formato all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma nel 1993, presso la scuola di movimento con N. Karpove J. Lecoq, la Scuola di drammaturgia e racconto con Francesco Silvestri e Laura Curino e la Scuola sulla voce con Kristin Linklater.
Si è specializzato in tecniche vocali con Kristin Linklater (Columbia University), in  biomeccanica con NicolaiKarpov, nel metodo Strasberg con Enzo Sulini, nelle macchine e scena con Jaques Lecoq e Remondi e Caporossi.
Ha preso parte come attore a numerosi spettacoli sotto la direzione di M. Ferrero, G. Mauri, L. Salveti, R. Graziosi, M. Bernardi, M. Lucchesi, M. Farau, A. Fabrizi. È stato socio fondatore e co-direttore artistico della compagnia “Rossotiziano”, co-autore e co-regista degli spettacoli “Trilogia della Scienza” sugli scienziati atomici del ‘900.
Come attore ha preso parte a fiction, produzioni televisive e radiofoniche della RAI. È autore e regista di spettacoli di carattere popolare. Cura laboratori, rassegne e seminari in collaborazione con gli enti regionali e i parchi letterari. 
Con LE NUVOLE, dal 1999 lavora con continuità come autore, regista, formatore e attore.
 

La musica

Paolo Coletta

Paolo Coletta

Compositore, regista, drammaturgo e attore, ha collaborato con numerosi artisti internazionali, tra i quali Lindsay Kemp, Antonio Tabucchi e Josè Saramago. È autore di più di novanta musiche di scena e nel maggio del 2009 ha debuttato, in qualità di compositore nella stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Stanislavskij di Mosca con il "Ballet avec chant“ Napoli zompa e vola di Amedeo Amodio, Manlio Santanelli, Paolo Coletta e Simona Marchini. Lavora come regista dal 1995, firmando sedici regie teatrali, ed è autore di numerose drammaturgie originali, adattamenti e riscritture. Dal 2014 è docente a contratto di Interpretazione e scrittura della canzone teatrale presso il laboratorio di alta formazione “Officina Pasolini” della Regione Lazio.

 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 

 

20 ottobre giovedì

 

Strane Coppie
ore 18.30-20.30
Sala Maria Lorenza Longo

CRESCERE: UN VIAGGIO (ovvero Anna e Bruno e Il giardino segreto)
Romano Bilenchi & Frances Hodgson Burnett
con Giorgio Van Straten e Claudio Piersanti | coordina Antonella Cilento letture di Orlando Cinque, musica di Paolo Coletta
 

Romano Bilenchi, fra i maestri indispensabili ma trascurati della letteratura italiana del Novecento, e di Frances Hodgson Burnett, autrice dei popolarissimi Il piccolo Lord e Il giardino segreto: da prospettive diverse e da differenti lingue, ecco il mistero del crescere, il viaggio nella terra di mezzo che dall’infanzia porta all’età adulta.
A raccontarli ci saranno Giorgio Van Straten, scrittore e traduttore de Il giardino segreto, Claudio Piersantiscrittore finalista Premio Strega 2022, amico e allievo di Romano Bilenchi.

Gli ospiti

Giorgio Van Straten

Giorgio Van Straten
{snippet bio_Vanstraten}
 

Claudio Piersanti

Claudio Piersanti
{snippet bio_Piersanti}
 

 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Orlando Cinque

Orlando Cinque
{snippet bio_Cinque}
 

La musica

Paolo Coletta

Paolo Coletta

Compositore, regista, drammaturgo e attore, ha collaborato con numerosi artisti internazionali, tra i quali Lindsay Kemp, Antonio Tabucchi e Josè Saramago. È autore di più di novanta musiche di scena e nel maggio del 2009 ha debuttato, in qualità di compositore nella stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Stanislavskij di Mosca con il "Ballet avec chant“ Napoli zompa e vola di Amedeo Amodio, Manlio Santanelli, Paolo Coletta e Simona Marchini. Lavora come regista dal 1995, firmando sedici regie teatrali, ed è autore di numerose drammaturgie originali, adattamenti e riscritture. Dal 2014 è docente a contratto di Interpretazione e scrittura della canzone teatrale presso il laboratorio di alta formazione “Officina Pasolini” della Regione Lazio.

 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 

 

24 novembre giovedì

 

Strane Coppie
ore 18.30-20.30
Sala Maria Lorenza Longo

LE VIAGGIATRICI 
Da Madame De Staël a Sybille Bedford
con Melania G. Mazzucco e Anna Toscano | coordina Antonella Cilento letture di Gea Martire, musica di Paolo Coletta
 

 

Non solo gli uomini viaggiano e raccontano il viaggio, non esistono solo i celebri quaderni di Bruce Chatwin o i magnifici libri di Patrick Fermor Leigh, l’avventura e lo sguardo sul mondo non si declinano esclusivamente maschile.
Anche le donne viaggiano e raccontano, nonostante sia loro sconsigliato o le si creda bisognose d’aiuto, e lo fanno in tempi difficili, durante i conflitti, riportando notizie dagli angoli più vari del mondo con sguardo potente, critico e peculiare.
Madame de Staël visita l’Italia, Matilde Serao la Palestina, Sybille Bedford il Messico, Fausta Cialente racconta l’Egitto: in secoli diversi e con attitudini varie, le scrittrici narrano, vivono, interpretano, a volte abitano, il lontano.
A raccontarcene nell’ultimo incontro di questa quattordicesima edizione di Strane Coppie saranno due amiche da sempre della manifestazione, Melania G. Mazzucco, scrittrice amatissima del grande romanzo della Storia in Italia, pluripremiata e tradotta in tutto il mondo, e Anna Toscano, poeta, fotografa, docente all’Università Ca’ Foscari, che alle donne che scrivono ha dedicato numerose antologie e studi.

 

Gli ospiti

Melania Mazzucco

Melania Mazzucco
{snippet bio_Mazzucco}
 

Anna Toscano

Anna Toscano
{snippet bio_Toscano}
 

 

La conduzione

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 

 

Le letture

Gea Martire

Gea Martire
{snippet bio_Martire}
 

La musica

Paolo Coletta

Paolo Coletta

Compositore, regista, drammaturgo e attore, ha collaborato con numerosi artisti internazionali, tra i quali Lindsay Kemp, Antonio Tabucchi e Josè Saramago. È autore di più di novanta musiche di scena e nel maggio del 2009 ha debuttato, in qualità di compositore nella stagione lirica del Teatro San Carlo di Napoli e del Teatro Stanislavskij di Mosca con il "Ballet avec chant“ Napoli zompa e vola di Amedeo Amodio, Manlio Santanelli, Paolo Coletta e Simona Marchini. Lavora come regista dal 1995, firmando sedici regie teatrali, ed è autore di numerose drammaturgie originali, adattamenti e riscritture. Dal 2014 è docente a contratto di Interpretazione e scrittura della canzone teatrale presso il laboratorio di alta formazione “Officina Pasolini” della Regione Lazio.

 

 

GUARDA LA DIRETTA

 
 
 
 
 
-------------------
 
Ufficio stampa: 

Brunella Bianchi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
331 263 0029

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newletter

Ricevi nella tua casella email tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività, corsi, eventi, appuntamenti.

mappa black

Lalineascritta ha la sua sede a Napoli (Vomero), in Via Kerbaker 23, all'interno della Galleria Vanvitelli (accanto a Unieuro) , al piano ammezzato.

E' a 50 metri dalla Metropolitana Linea 1 (fermata Piazza Vanvitelli) e da tutte le funicolari: Centrale, Montesanto e Chiaia.