Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sul pulsante.

Il piatto dell'amicizia: il primo novembre una giornata a Napoli per Magda Szabó

Locandina Szabo 400

Mercoledì 1° novembre 2017, alle ore 18.00 presso il Cinema Hart, via Crispi 33 Napoli l’Accademia d’Ungheria e Lalineascritta organizzano "Il piatto dell'amicizia"

Interverranno:
Antonella Cilento, scrittrice
István Puskás, direttore dell’Accademia d’Ungheria
Mónika Szilágyi, responsabile della casa editrice Anfora
 
Letture di Cecilia lupoli e Imma Villa
 
Contributi video di:
Laura Bosio | Lisa Ginzburg | Matteo Marchesini | Marta Morazzoni | Marguerite Pozzoli | Simonetta Sciandivasci | Nadia Terranova | Anna Toscano

In occasione del centenario della nascita di Magda Szabó, la "Gabriel Garcia Marquez ungherese", come fu scritto nella motivazione per la candidatura al Nobel, l’Accademia d’Ungheria e Lalineascritta organizzano Il piatto dell’amicizia, espressione tradizionale che indica il dono libero per ospiti e viandanti.

Un piatto dell’amicizia lega Napoli all’Ungheria, e all’antica capitale Debrečen in cui Magda visse e di cui tanto scrisse, sin dai tempi della regina angioina Maria, che volle la bellissima chiesa di Donnaregina Vecchia e ospitò Petrarca.
Un legame che si è consolidato con la presenza a Napoli durante la Seconda Guerra di un altro nome straordinario della letteratura magiara, Sándor Márai, e che si rinnova 2017 nel nome di Magda Szabó e, nel 2018, in occasione dei 90 anni della fondazione dell'Accademia d'Ungheria in Roma.

1460

Magda Szabó, scrittrice, drammaturga, sceneggiatrice, poeta, ha attraversato con forza il Novecento e la drammatica storia del suo paese: ammirata da Hermann Hesse, insignita di prestigiosi premi internazionali, scelse di restare in Ungheria nonostante la pubblicazione dei suoi libri fosse vietata durante il lungo regime comunista.

La fama mondiale della sua opera, la scrittura profonda e ironica che permea le sue pagine, l'epica abilità di condurre ampie narrazioni rendono Magda Szabó una lettura fascinosa: i numerosi lettori che hanno amato La porta, L’altra Eszter, La ballata di Iza ameranno Abigail, Per Elisa, Il momento (Creusaide), L'affresco, capolavori di Magda Szabó che la casa editrice Anfora ha pubblicato per la prima volta in Italia, curandone nuove traduzioni e dedicandosi a un'accurata diffusione della letteratura ungherese in Italia.

Una serata per celebrare il legame fra Szabó e tante autrici italiane sue contemporanee, da Matilde Serao a Elsa Morante, da Fausta Cialente a Dolores Prato, a Lalla Romano, con interventi di scrittrici, giornaliste, critiche e attrici.

La serata si concluderà con la proiezione del film La porta di István Szabó, tratto dall'omonimo capolavoro di Magda Szabó.

 

Tutte le News

Copyright © 1993 - 2016 Associazione Culturale Aldebaran Park - Lalineascritta Laboratori di Scrittura
Sede legale: via Caravaggio, 30 - 80126 Napoli | Codice Fiscale 94141660632

Le Opinioni e i Contenuti all'interno de lalineascritta.it esprimono esclusivamente il parere dei rispettivi autori.